2

Results

Category

Videogiochi

Nier Automata
Nier Automata

Sono fuori tempo massimo per parlare di Nier Automata, non solo perché il titolo sia uscito oltre un anno fa, ma appunto perché io stesso l’ho giocato all’uscita, e quindi sono ben lontano dal poter esprimere le mie impressioni “a caldo”. Nier è stata un esperienza che ha seguito immediatamente quella che ho vissuto su Zelda Breath of the Wild, e si può senza dubbio dire che i due giochi che ho atteso di più negli ultimi anni non mi abbiano deluso, ma anzi si siano rivelate due delle più belle opere videoludiche ( e non ) a cui mi sia mai approcciato. Zelda è il nuovo capolavoro del decennio da parte di Nintendo, un gioco destinato ad essere un nuovo spartiacque nel genere Open World, un gioco più che bellissimo, forse non perfetto, ma sicuramente “superiore”, e su cui ho speso volentieri 180 ore in cui davvero raramente la magia si è spezzata. Nier viceversa è stato un gioco sì premiato, ma molto controverso. Il ritorno in grande stile di Platinum Games dopo l’enorme delusione di Metal Gear Rising voleva dire per me tantissimo, ma ammetto che dopo le prime ore di gioco le mie sensazioni erano davvero contrastanti. ...

Super Mario … Run
Super Mario … Run

A dimostrazione del mio tempismo e della mia capacità di essere sempre "sul pezzo" eccomi a recensire, in concomitanza dell'uscita di Super Mario Odissey, un altro titolo della serie... anche se forse il più bistrattato e ignorato, il primo vero gioco mobile di Nintendo: Super Mario Run. Lo ammetto, i giochi mobile non mi piacciono, che detto così suono un po' troppo prerentorio, ma ho i miei motivi. Non sono uno di quelli che non considera i giochi mobile videogiochi, lo sono, e so che vari titoli sono anche validi (Pixel Dungeon, Monument Valley o altri sono stupendi), eppure è innegabile che la filosofia del free to play si porti dietro mille problemi (pubblicità, creditini, tempi di attesa eterni) e che i controlli touch siano concepiti da Satana in persona.  È difficile creare un gioco mobile valido anche oltre al concetto di "passatempo", ed è difficilissimo per titoli più avanzati non risultare frustranti o troppo poco profondi. Nei miei dispositivi touch negli anni sono passati centinaia di giochi, di cui una solo una piccola manciata si è rivelata valida. ...