Sequential Drawing, di Richard McGuire

Sequential Drawing, di Richard McGuire

Sequential Drawing è un volume tanto piccolo quanto bello.

Negli ultimi mesi ho letto più di un libro sul fumetto come arte e come linguaggio: tra le miriadi di definizioni che si danno del medium poche si rivelano davvero inattaccabili, e anche le migliori potrebbero essere messe a dura prova dalle opere di Richard McGuire.

Se con “Qui” l’autore ha spezzato completamente il concetto spazio-temporale tipico della sequenza fumettistica con Sequential Drawings McGuire crea un qualcosa di completamente opposto, basando tutto sulla sequenzialità delle figure, e spingendosi sempre più al limite nel concetto di “fumetto”.

La vignetta non esiste. Ogni figura è al centro della facciata destra, lasciano la facciata sinistra con soltanto il numero della pagina. La tavola stessa perde ogni significato, diventando solo sfondo bianco per l’illustrazione. Non c’è alcun testo oltre ai titoli delle singole sequenze, non c’è layout, spesso non c’è narrazione e il disegno è completamente e volutamente anonimo e distaccato.

Eppure Sequential Drawings è davvero bello, e per quanto mi riguarda è decisamente “un Fumetto”.

Larson-Richard-McGuire-dinner-table-life5[1]

La cosa fondamentale è una: il suo senso è nel disegno e nella giustapposizione dello stesso nello spazio e nel tempo reali, ogni figura è letteralmente DIETRO l’ altra e la fruizione risulta infinitamente naturale: per vedere la figura successiva bisognerà voltare pagina, avanzando senza dover leggere nulla ad un ritmo altissimo, cogliendo un senso dato solo ed esclusivamente dalla sequenzialità dei disegni.McGuire stesso etichetta la sua opera semplicemente come  “disegni sequenziali”, senza andare a scomodare i termini comic o graphic novel, ma cosa è il fumetto se non un oggetto che attraverso il disegno racconta qualcosa? Che attraverso il disegno “ha un senso”? E McGuire un senso lo crea, sa coinvolgere e far sorridere, sa catturare attraverso pochissime linee, ma con un eleganza eccezionale.

 

Rizzoli stampa un ottimo volume e, anche se i 20 euro richiesti possono essere tanti in relazione al tempo di lettura e alle dimensioni dello stesso, questo piccolo volume saprà comunicare moltissimo. McGuire non è un semplice sperimentatore, è un vero e proprio poeta.

 

No comments yet. Be the first one to leave a thought.
Leave a comment

Leave a Comment